Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

Serie A si riparte: ma prima si giocherà la Coppa Italia

Serie A, si dovrebbe ripartire tra fine maggio e inizio giugno, ma prima con le semifinali di Coppa Italia.

Serie A 2020, Coronavirus

Il migliorare del numero dei contagi inizia a far pensare di allentare un po’ le restrizioni e, con tutte le dovute precauzioni, di riprendere le attività sportive. Come sta iniziando a trapelare, si dovrebbe partire tra la fine di maggio  l’inizio di giugno.

Serie A si riparte, ma prima si gioca la Coppa Italia

Si vuole ripartire, ma data l’indiscrezione della “Gazzetta dello Sport” si vorrebbe partire prima con la Coppa Italia e subito dopo con la Serie A. Per ora sono delle ipotesi e non delle certezze: si parla di far disputare a porte chiuse Juventus-Milan e Napoli-Inter il 27 e 28 maggio, e quindi sarebbero le due semifinali che riaprirebbero le porte al calcio in Italia.

La Serie A praticamente potrebbe giocarsi come un mini torneo, ci sono 12 partite che saranno giocate ogni tre giorni; questo per permettere, poi, di incastrare le Coppe Europee tra i mesi di luglio e agosto.

Sicuramente le gare saranno giocate in notturna, si è in piena estate e giocarle di giorno sarebbe davvero uno sforzo incredibile per tutti. Un’altra suggestione, è una richiesta per ora, è quella di permettere alle squadre di fare cinque sostituzioni, per due motivi: uno legato sempre al fatto che, trovandosi in estate e giocando ogni tre giorni, gli sforzi sarebbero maggiore per i calciatori , ma anche per la loro preparazione atletica, che riprenderà in modo graduale dopo due mesi di stop obbligato.

Si aspettano delle nuove conferme, per ora sono ipotesi; la ripresa del campionato si spera sarà tra fine maggio e inizio giugno, giocando le partite ogni tre giorni. Per quanto riguarda le Coppe Europee si dovrebbero giocare tra luglio e agosto, ma per questo bisogna vedere anche gli altri campionati europei come gestiranno la ripresa dei loro campionati.

Ricordiamo che ad oggi solo il Belgio ha ritenuto chiuso il campionato con la proclamazione del Bruges campione, in quanto primo in classifica al momento dello stop.

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva