Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

MotoGP e Dovizioso: Valentino Rossi è una rockstar, Marquez non se la gode

MotoGP: Dovizioso fa delle considerazioni sulla situazione attuale. Infine definisce Valentino Rossi una vera rockstar.

Dovizioso

Come ormai fanno tutti, Dovizioso è in quarantena nella sua casa di Forlì e aspetta con ansia l’ok per tornare a correre con la sua Ducati. Tutti i piloti sono in trepidazione e non vedono, purtroppo, una via di uscita: non si sa quando si ritornerà a correre e se si tornerà a correre.

Dovizioso viene intervistato da Marca e rilascia alcune dichiarazioni

Dovizioso fa un po’ il punto sulla situazione attuale e di quello che potrebbe essere il mondiale MotoGP del 2020, e dichiara: “Non siamo abituati a fare pause così lunghe. Fisicamente sarà difficile per tutti, perché non puoi essere pronto a guidare una MotoGP quando torneremo. Chi saprà come gestirlo farà la differenza, anche mentalmente non sarà facile. Tutto dipenderà da quando potremo tornare in pista e purtroppo al momento non è facile da prevedere”.

Poi parla di Valentino Rossi: “Penso che più di un semplice pilota sia una rockstar, è l’unico nell’ultima epoca che si è potuto divertire in pista perché era davvero superiore ai rivali. Tutto è legato alle vittorie in questo mondo, ma Marc Marquez non vive la MotoGP di oggi con quella calma, persino vincendo così tanto. Invece, Valentino è stato superiore per anni ed è stato in grado di divertirsi, lui era addirittura una rockstar, voleva vivere e vive ancora adesso in questo modo. Probabilmente negli ultimi anni lo ha scontato un po’, ma continua a correre perché gli piace e non è un aspetto di poco conto”.

L’ultima analisi, poi, la fa su un possibile taglio agli stipendi, in quanto il virus sta mandando parecchi Team in crisi economica: “Molto dipenderà da quando inizieremo a correre e da quante gare si potranno disputare. Se si tratta di almeno 10 gare, non cambierà molto. I contratti nel mondo delle moto sono diversi dai contratti dei calciatori. Bisognerà vedere fino a che punto arriva il danno e come Dorna gestirà la situazione”.

 

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva