Questo sito fa parte di NotizieOra network

Consigli di cuore

Lo amavo e l’ho tradito dopo la perdita del nostro bambino, adesso ne pago le conseguenze

lo amavo e l'ho tradito

La perdita del nostro bambino ha segnato il nostro rapporto, lo amavo e l’ho tradito, non so perché l’ho fatto e adesso…

Ciao Angelina, mi chiamo Maria, ho letto su Facebook le lettere d’amore che ti scrivono e ho deciso di raccontarti la mia storia, un po’ diversa da quelle che ho letto, ma può darsi che potrà essere utile alle donne che si sentono trascurate. La mia vita fino a qualche anno fa era tranquilla, forse troppo.

Mi sono laureata e sposata dopo quattro anni di fidanzamento con l’uomo che amavo e ancora amo. Poi ho iniziato a lavorare, entrambi lavoravamo e conducevamo una vita tranquilla e piacevole, ero felice, ma ad entrambi mancava qualcosa, volevamo un figlio. Abbiamo tolto tutte le precauzioni, ma  niente non arrivava. Ogni mese per me era uno strazio, allo scadere dei 28 giorni iniziava il mio incubo, ho consumato non so quanti test di gravidanza. La mente mi faceva brutti scherzi e non riuscivo più a capire il mio corpo. Ho sempre avuto un ciclo regolare, ma da quanto abbiamo deciso di avere un figlio, sono incominciati i ritardi, a volte un giorno, a volte due e anche tre.

Abbiamo deciso di rivolgerci ad un centro e ci hanno praticamente fatto di tutto, ma sia io che lui eravamo apposto non c’era niente che non andava. Abbiamo anche fatto ecografie mirate per trovare l’attimo della fecondazione. Insomma, non ti dico uno stress totale. Dopo l’ennesimo tentativo andato a male, ci hanno consigliato la Fivet. Abbiamo deciso di fermaci un attimo, avevamo bisogno di tempo per riprenderci sembravamo degli automi e anche il nostro rapporto ne risentiva. Decidiamo di prenderci una vacanza fuori tempo.

Insieme abbiamo deciso di prenderci una settimana di riposo lontano da tutto. Una bellissima settimana molto passionale e rilassante. Quella settimana ci ha portato fortuna, sono rimasta incinta, eravamo felicissimi, ci sembra di toccare il cielo con un dito, ma il nostro meraviglioso momento si è stroncato a cinque mesi. Non vi descrivo il dolore, non riesco, anche in questo momento mentre scrivo, il mio viso è contornato di lacrime. Non lo ho mai superato, la gioia di diventare madre era troppo forte, il mio bambino non ha mai visto la luce.

Questa cosa ha segnato entrambi e non abbiamo più voluto fare niente. Non sono rimasta più incinta, e il nostro rapporto era un rapporto piatto.

Mi sentivo trascurata, e non facevo niente per cambiare la nostra situazione. Ho conosciuto un uomo a lavoro e mi riempiva di complimenti. Mi sentivo attratta da lui e andare al lavoro era diventato più piacevole, lo cercavo, andavamo a pranzo insieme e trovavamo mille scuse per parlare, anche la pausa caffè era insieme. I colleghi non ci hanno messo molto a capire la situazione, all’inizio non mi ero resa conto del trasporto che provavo verso quell’uomo che mi faceva star bene e la cosa strana è che stavo bene anche con mio marito , ero contenta e riuscivo a portare questo mio star bene anche nella coppia.

Finché, il trasporto fra noi è andato avanti ed è diventata una vera relazione, con incontri clandestini, bugie su bugie per vederci. Anche lui era sposato ed entrambi, usavamo la nostra relazione per star bene, un benessere che portavamo anche nel nostro matrimonio e con i relativi partner. Insomma, avevamo trovato questa scusa mentale che giustificava il nostro rapporto. La realtà è che tradivamo insieme i nostri partner per il solo gusto del piacere.

La storia è durata un paio di mesi, siamo stati scoperti ed è stato umiliante, brutto e mi sono sentita malissimo, perché io amo mio marito.

Lui non l’ha presa bene mi ha lasciato, più volte l’ho supplicato di perdonarmi, più volte gli ho detto che lo amo e che mi sentivo trascurata, ma lui non ha voluto più vedermi. L’ho ferito profondamente e non posso tornare più indietro. Ho dovuto lasciare il lavoro, era difficile andare in ufficio tutte le mattine incontrarmi con il mio amante e poi lo sapeva tutto l’ufficio.

Morale della favola, il mio collega/amante è rimasto con la moglie, lei lo ha perdonato, io ho perso il lavoro e sono ancora in cerca, il mio ex marito, perché nel frattempo ci siamo separati, esce con un’altra donna e questo mi fa molto male, io lo cerco ma lui non vuole più sentirmi, vedermi. Io lo amo e lo amerò sempre e lo capisco, l’ho ferito.

Amare significa anche avere la forza di ricominciare

Carissima Maria, adesso devi voltare pagina, devi dimenticare. Lo smarrimento che hai provato dopo la perdita del bambino è stato un dolore grande e ti ha confuso. Molte le donne  dopo un evento del genere hanno bisogno di aiuto. Sembriamo forti leonesse, ma non è così, siamo molto deboli e a volte confondiamo la strada e  succede quello che succede.

La fine di un sogno, quello di diventare madre, è un trauma difficile da superare da sole.

Il tuo ex marito ha voltato pagina, adesso lo devi fare anche tu e basta sentirsi in colpa, è un rapporto che è finito, che ha i suoi bei ricordi che ti accompagneranno lungo la tua strada, ma devi reagire e ricominciare.

Un abbraccio

Angelina

Parlaci della tua domanda del cuore!

Vi risponderanno in questa sezione del sito Angelina e Patrizia: "due donne che hanno vissuto, amato, letto, viaggiato e scritto, che come tutti non hanno fatto altro che cercare loro stesse".
Per inviare le vostre lettere scrivete a [email protected]
Informazioni sull'autore

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino e soprattutto condividere emozioni. "Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”
    Articoli correlati
    Consigli di cuore

    Amore: da tradita sono passata a diventare l'amante, volevo solo un pò di felicità

    Consigli di cuore

    Auguri al mio papà

    Consigli di cuore

    Amore: mi ha tradito, perchè non riesco a perdonarlo?

    Consigli di cuore

    Contagio coronavirus: amo i miei genitori e non voglio perderli