Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

Gara Moto3 GP Qatar: vince Arenas, male gli italiani, decimo Foggia, quattordicesimo Arbolino

Gara Moto3 GP Qatar: vince Arenas

Arenas

Iniziano le gare del motomondiale del 2020, grande mancanza della classe MotoGP per via della grande epidemia che sta colpendo il mondo, il Coronavirus, si inizia con la gara di Moto3, parte in pole position Suzuki del Team SIC58.

La gara

Si parte, si devono compiere 18 giri, già dalle prime curve, come succede di solito in questa categoria, si danno grande battaglia, e dopo il primo giro si alternano al primo posto Suzuki, Arenas e Fernandez, ma dopo poche curve, Arbolino che partiva da dietro prende la testa della gara.

Al passaggio del secondo giro, nello sfruttare le scie è Arenas a passare primo, Arbolino è secondo. Alla chiusura del terzo giro Arenas si stacca un poco, all’inseguimento ci sono Binder e Arbolino, Suzuki è andato a finire al nono posto, Migno tredicesimo. Al quarto giro, Arenas viene raggiunto sia da Binder che da Fernandez, Arborino scende al sesto posto, ma la gara è lunga, sono tutti molto vicini tra loro, e in questa classe il gioco delle scie è importante.

Al quinto giro la classifica non cambia, Arenas, Binder e Fernandez, si avvicina a loro Masia. Si è formato un trenino di 11 piloti che sono molto vicini tra di loro e cercheranno di darsi battaglia fino alla fine. La situazione è in stallo, questi piloti si controllano tra di loro e aspettano il momento giusto per attaccare.

Al nono giro passa in testa Masia, secondo Arenas e terzo Fernandez, quarto Suzuki che si rifà sotto, per gli italiani Arbolino quinto, Vietti tredicesimo. A furia di sorpassi e controsorpassi, si ricompatta tutto il gruppo, all’undicesimo giro avanti c’è ancora Masia, Arbolino secondo, Suzuki settimo, Foggia con una grande rimonta ora si trova al decimo posto.

Dodicesimo giro, Arenas primo, Arbolino secondo, Binder terzo, Foggia nono. Purtroppo al dodicesio giro cade Vietti. Al trdicesimo giro si staccano in ordine di classifiaca Arenas, Arbolino, Binder, Garcia e Suzuki. I primi cinque hanno dato mezzo secondo di distacco al resto del gruppo e si danno battaglia. Nel darsi battaglia fanno in modo che vengono raggiunti di nuovo e formano un gruppone.

A tre giri dalla fine Arbolino primo, McPhee secondo, Foggia è risalito al quinto posto, ma è battaglia. E’ battaglia vera, a due giri dalla fine Rodrigo, McPhee, Binder e tanti altri si sorpassano di continuo, in questo momento ci sono diciassette moto tutte attaccate. Nell’ultimo giro contatto Binder che cade e Arbolino che perde tante posizioni. Si staccano Arenas e McPhee, se la giocheranno loro, alla fine è Arenas a vincere, Mcphee secondo. Masia terzo, ,a poi viene penalizzato e sul podio ci va Ogura. Al quinto posto Suzuki, sesto Rodrigo, settimo Alcoba, ottavo Salac, nono Fernandeze decimo Foggia.

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva