Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

Formula 1: Vettel sogna il titolo mondiale piloti quest’anno

Formula 1: Vettel conferma che quest’anno vuole lottare per il Mondiale.

Sebastian Vettel

Sebastian Vettel non si rassegna e conferma che l’obiettivo di quest’anno è vincere il titolo, e che, sicuramente, non accetterà mai di fare il secondo di Charles Leclerc.

Formula 1: Vettel non accetterà mai di essere il numero 2 in Ferrari dietro a Leclerc e ribadisce la candidatura a vincere il titolo

Ancora non si sa quando comincerà il campionato di Formula 1, ma in casa Ferrari già ci sono scintille. Ad una recente intervista Sebastian Vettel dichiara che non accetterà mai di essere secondo a Charles Leclerc; anzi rilancia, si sente pronto, quest’anno ancora di più, a lottare per il mondiale. Il rinvio dell’inizio del campionato potrebbe far bene alla Ferrari, che potrebbe prepararsi al meglio per l’inizio delle gare.

La conferma che Vettel non seguirà le direttive dei box ci viene data da Motorsport: il ferrarista spera solo che la macchina non abbia problemi e che gli consenta di gareggiare per il Mondiale. Vettel continua a ribadire che la macchina da battere è la Mercedes e che lui farà di tutto per coronare il suo sogno, vincere il Mondiale Piloti con la Ferrari.

Sebastian Vettel quest’anno sembra molto determinato a dare battaglia alle Mercedes di Hamilton e Bottas, alla Red Bull di Verstappen e al suo compagno di squadra. Sembra che Vettel, da quando fu data la notizia che sarebbe stato ingaggiato un giovane, molto bravo e combattivo, al posto di Raikkonen, abbia iniziato la sua fase calante, forse anche demotivato dalla scelta della Ferrari.

Vogliamo ricordare che il Mondiale dell’anno scorso è stato caratterizzato da episodi molto discutibili tra i due piloti, che hanno portato perdita di punti e posizioni, alcuni incidenti, brutte figure in mondovisione, con ordini impartiti sottobanco e presunte libertà per tenere tutti calmi. Dopo le dichiarazioni rilasciate da Vettel si è ben capito che quanto accaduto non ha insegnato niente.

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva