Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

Formula 1: Leclerc sceglie il compagno nel caso dovesse saltare Vettel

Charles Leclerc fa delle ipotesi nel caso Vettel andasse via dalla Ferrari.

Formula 1, ultimi aggiornamenti al 27 aprile 2020

Charles Leclerc ha espresso la sua opinione sul compagno di squadra che preferirebbe avere, nel caso saltasse Sebastian Vettel. Il ferrarista è pronto per la nuova stagione; intanto, però, notizie certe di quando si potrà iniziare a correre non ce ne sono, per ora il tempo si passa giocando ai videogames.

Leclerc sceglie il suo prossimo compagno di squadra

Charles Leclerc, raggiunto dal Corriere dello Sport, si lascia andare ad alcune dichiarazioni: “Mi alleno con la mia fidanzata, suono il piano e la chitarra, leggo qualche libro, in particolare sulla storia della Ferrari, mi preparo la pasta in bianco sognando che sia la carbonara da cui devo stare lontano, guardo la tv, un po’ di social e poco altro, spero sia possibile correre in Austria”.

Nel 2021 nella squadra Ferrari ci potrebbero essere dei grossi cambiamenti: il primo potrebbe essere l’addio di Sebastian Vettel; nel caso in cui non accettasse di firmare il contratto, si aprirebbe un toto piloti per sostituirlo. Il nome più caldo in questo momento sembrerebbe quello di Daniel Ricciardo.

In un’intervista è stato chiesto a Leclerc, nell’ipotesi che Vettel non firmasse il contatto, chi vedrebbe bene al suo posto; la sua preferenza è ricaduta su Gasly. Lui pensa che sarebbe perfetto per la Ferrari, sono stati compagni nei kart per qualche anno e si sono trovati molto bene.

Riguardo alla situazione dell’emergenza nel mondo, Leclerc dichiara che sarebbe pronto a ridursi lo stipendio, in questi momenti bisogna adattarsi. Una delle cose più deludenti è quella di non correre a Montecarlo, la gara di casa, dove a Leclerc è andata male tutte e due le volte che ha gareggiato.

Poi parla anche del fratello, Arthur, secondo Leclerc più forte di lui, al simulatore vince sempre. La sua colpa è di essere stato sfortunato, i loro genitori non avevano abbastanza soldi per far correre entrambi e uno di loro si è dovuto fermare per un po’. E’ toccato ad Arthur, anche se Charles dice che sicuramente arriverà pure lui in Ferrari, è forte e lo merita.

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva