Questo sito fa parte di NotizieOra network

Sport

Formula 1: Leclerc dichiara che quando si tornerà a correre per i piloti ci saranno più rischi

Charles Leclerc preoccupato per la ripresa del campionato: ci potrebbero essere più incidenti.

Formula 1

Charles Leclerc, pilota della Ferrari e della Formula 1, lancia un allarme e pensa che quando si ritornerà a correre, dopo il lunghissimo stop dei piloti, cosa mai accaduta, per i piloti ci potrebbero essere più rischi.

Leclerc preoccupato per la ripresa delle corse: ci potrebbero essere incidenti

La ripartenza della Formula 1 è prevista tra giugno e luglio, dopo la lunghissima pausa legata all’emergenza da Coronavirus, però sembrerebbe che i piloti siano un po’ preoccupati per la ripresa. Uno di questi è Charles Leclerc della Ferrari, che pensa con meno gare a disposizione e un mondiale da vincere, si possa essere più agguerriti e commettere degli errori.

Fino ad oggi sono stati cancellati 9 Gran Premi, per ora, e, per dare inizio alle corse, ci vogliono ancora due mesi, anche se da regolamento per assegnare il mondiale basterebbero 8 gare. Alla fine le ipotesi sono ancora tante, mentre non ci sono certezze di nessun tipo.

Non si esclude nulla, la Formula 1, come un po’ il calcio con la serie A, spera, anche se la possibilità di cancellazione totale non viene esclusa. Gli interessi economici sono tanti e molto forti, i Gran Premi per ora cancellati sono 9, ma l’importante è riprendere; si sta pensando di ricominciare a giugno, così da riuscire a disputare fino a 19 gare, facendo correre i piloti anche due gare nello stesso fine settimana e sulla medesima pista.

I piloti, cosa mai successa, con la ripresa a giugno, sarebbero stati fermi quattro mesi. Dovranno cambiare totalmente abitudini e mentalità e sapranno molto bene che le gare per portare il titolo a casa saranno di meno; di sicuro sarà un campionato più spettacolare, ma anche più pericoloso.

A tal proposito Leclerc dichiara: “Con sempre meno gare a disposizione i piloti prenderanno più rischi. Avremo molti più colpi di scena, sarà eccitante. Sono convinto che la Mercedes e Lewis Hamilton siano ancora i favoriti, anche se il campionato dovesse finire dopo 8 gare. Tutti cercheranno di prendere qualche rischio in più, o sulle strategie o sui sorpassi”.

Le opzioni in gioco sono due, come detto prima fare doppie gare sullo stesso circuito, si parla sia dell’Austria che di Silverstone, sempre senza la presenza degli spettatori. L’altra ipotesi da discutere è quella di cancellare le prove libere, in modo da disputare 3-4 gare nel mese di gennaio.

Articoli correlati
Sport

Bundesliga, sabato 16 maggio si riparte: ecco le nuove regole anti-Covid

Sport

Vettel lascia la Ferrari a fine 2020: è ufficiale

Sport

Andrea Rinaldi: non ce la fa e muore a soli 19 anni

Sport

Non molliamo, torneremo a far correre anche gli atleti con disabilità visiva