Questo sito fa parte di NotizieOra network

Consigli di cuore

Dopo bullismo, abusi e violenze, mi sento un personaggio horror, la storia di Amanda

La storia di Amanda, una storia di bullismo, abusi e violenza al limite di tutto, una vita spezzata. Il mondo visto da una maschera…

Amanda Bullismo Violenza

Bullismo, abusi e violenza sono le cose che più spaventano e hanno preso il sopravvento sul web. Mi è arrivata in redazione una lettera di una ragazza che ha subito di tutto e adesso si nasconde dietro ad una maschera. Cerca vendetta per quello che le è stato tolto, la gioventù che le è stata strappata. Amanda ha 26 anni e scrive “mi sento un personaggio horror”, nessuno si dovrebbe sentire così, nessuno dovrebbe provare queste sofferenze.

La lettera di Amanda: bullismo, abusi e violenza

Mi chiamo Amanda  è sono di origini italiane e attualmente ho 26 anni. Fin da piccola ho avuto sempre problemi di bullismo a scuola finché non sfocio in un vero abuso sessuale 8 anni fa.

Scusate se scrivo male ma a causa del mio problema o trauma mentale non ragiono più come una volta. Conobbi sulla chat sempre 8 anni fa un ragazzo che mi piaceva e dopo 5 mesi di continui messaggi decidemmo di incontrarci ma al suo posto incontrai tanti altri uomini e ho subito uni stupro di gruppo.

Da quel giorno sono stata in cura da psicologi e psichiatri. Al momento e da 8 anni che sono chiusa dentro la mia stanza a causa di questo problema e la maschera che indosso mi ha aiutata tanto a relazionarmi con gli altri sul web. Adesso mi agiro nel web a caccia di maniaci o stupratori per torturarli psicologicamente come loro hanno fatto con me.

Cosi facendo salvo altre donne o ragazze a non cadere nella mio stesso sbaglio. Ah dimenticavo sono appassionata di horror e mi sento un personaggio horror e quando mi aggiro nel web e incontro qualche maniaco che vuole chattate con me poi lo torturo psicologicamente. Lo faccio tipo come una sorta di vendetta.

A.R.

Cara Amanda,

come promesso ho pubblicato la tua lettera che denota una grande sofferenza. La vendetta non ti aiuta a trovare te stessa, non ti aiuta ad andare oltre e lasciarti tutto alle spalle.

Hai trovato una grande forza a scrivermi e sicuramente potrai aiutare attraverso la scrittura molte ragazze che come te entrano nella rete del web , in una trappola dove tutto è al limite di tutto.

Non usare la vendetta, ma usa la tua scrittura per aiutare altre ragazze che hanno vissuto una storia simile alla tua. Descrivi cosa ti ha spinto a chattare, e a cosa stare attenti, la tua esperienza potrebbe essere d’aiuto.

Spero che questa lettera possa arrivare lontano per far conoscere la tua storia, il tuo dolore.

Spero di rileggerti

Un abbraccio

Angelina

Parlaci della tua domanda del cuore!

Vi risponderanno in questa sezione del sito Angelina e Patrizia: "due donne che hanno vissuto, amato, letto, viaggiato e scritto, che come tutti non hanno fatto altro che cercare loro stesse".
Per inviare le vostre lettere scrivete a [email protected]
Informazioni sull'autore

Scrivere è passione, è vita, mi accompagna da quando ero bambina. Attraverso la scrittura posso comunicare notizie, idee e soprattutto aiutare gli altri. In un mondo dove tutto va all’incontrario, e dove tutto è confusione, il mio obiettivo è quello di diffondere notizie che aiutino e soprattutto condividere emozioni. "Solo attraverso la scrittura possiamo avere notizia di uomini che ci hanno preceduto e scoprire in cosa si sono distinti. E, come i classici insegnano, se si ha memoria di qualcuno, se ne protrae l’esistenza.”
    Articoli correlati
    Consigli di cuore

    Quest`anno il mare ha un gusto diverso, più dolce

    Consigli di cuore

    Pensieri spinosi: sensazioni, emozioni e rigurgiti di me

    Consigli di cuore

    Coronavirus e amore a colori, ogni giorno una sfumatura diversa

    Consigli di cuore

    Amore: da tradita sono passata a diventare l'amante, volevo solo un pò di felicità